Psico & Ortiz and PmCity

Official blog

NOTTE SENZA SOGNI

Posted by attimidipixel su 02/12/2009

Avevo deciso di non usare molte parole per introdurre le canzoni di Psico e Ortiz che pubblico ma, per questa, non posso esimermi…

Siamo a quasi un anno fa quando, parlando su messenger con Ortiz, mi viene “passata” per la prima volta questa canzone rimanendone COMPLETAMENTE FOLGORATA…

Questa è stata LA canzone che mi ha fatto diventare a tutti gli effetti FAN DI ORTIZ… Forse perchè mi son ritrovata completamente nel testo e si sa, quando qualcuno riesce a “raccontarti” viene anche più facile AMARE quello che scrive, forse per l’atmosfera della base, forse per il modo in cui è scritta… Non lo so..so solo che quello che mi ha trasmesso e come me l’ha trasmesso, poche altre canzoni l’han fatto…

Perciò vi presento, ad oggi, la mia canzone preferita di Ortiz… [come sempre per ascoltarla mentre si legge il testo basta cliccare sul titolo qui sotto o andare direttamente nella sezione “ASCOLTO”]

NOTTE SENZA SOGNI

Scrivo con addosso il sonno,

roba che se mi sdraio cazzo serve tanto so già che non dormo,

qualche birra in corpo

e li sul porta cicche la mia siga si fuma da sé

ed una Musa ispiratrice che stasera non ci vuole parlare con me.

Va bè…

che vuoi che sia,

come se questa fosse una poesia,

come se fosse ancora cosa tua la vita mia..gìa.

Merda se la base pesta,

maremoto di emozioni, cronaca di una tempesta.

Pensare che era tutto così semplice

oggi per me e per chi mi vuole bene resto indecifrabile,

che tutto questo per lo meno possa farmi crescere,

intanto alzo gli occhi al cielo…

piove sopra le mie lacrime.

Fanculo, che vada tutto a fare in culo

E ripetermi continuamente che non ho bisogno di nessuno,

che vuoi? Perché torni?

Incubo ricorrente di tutti i miei giorni

E dai,

vuoi farmi male?

Coraggio, col tempo ho imparato ad incassare

E fare cose che proprio non sono da me,

ah guarda tanto io non ho bisogno di te!

Vedrai starà passando solo un momentaccio,

è un bravo ragazzo,

l’indole del pazzo si ma…

a volte accendi un fuoco per scaldarti

senza pensare che quel fuoco può ustionarti.

Robe da pazzi,

li sento blaterare …

come se farlo mi potesse aiutare,

come se farlo li aiutasse a capire,

com’è che non ci siete quando mi divora il male?!

Massì …

Che il mio bicchiere picchi forte contro il vostro per il prossimo cin cin,

che me la cavo da solo per queste cose qui,

che se sto male non frega a nessuno

“…Diego ridi…ridi!”

Che se si ride si è pieni di gente intorno,

di chi piange chi è che ne ha bisogno?

E puoi vedermi polleggiare, esagerare,

se vieni in compagnia garantito ti faccio piegare,

e freestyle la notte fino alle quattro,

vivere al limite come se fossi matto,

perché di lei non me ne frega più un cazzo.

Giuro che di forza ne ho,

prova a bussare alla mia porta non aprirò

“…ciao..”

Ma ciao sta min….

Tu  sei davvero brava, tu sei brava a far finta.

Che cosa credi eh, credi davvero che non esista piu vita senza di te?

Che cosa aspetti, colpisci o vattene.

Ma se colpisci, colpisci per uccidere!

Tanto ritorno,

per quanto forte picchierai è uomo chi si alza quando cade…

non chi non cade mai.

Non ho vergogna di quello che sono,

magari ne avrai te,

ma chi mi fissa se fisso lo specchio?

Se devo spiegazioni le devo soltanto a me.

Quindi parla, le tue parole dentro non hanno più niente …

Addio per sempre.

Avanti prendimi l’anima,

prenditi i miei occhi visto che hai già tu l’ultima lacrima,

prenditi il mio orgoglio e fallo a pezzi,

prendi tu il mio mondo, prendi pure i miei spazi.

Tu, incubo di tutti i miei giorni … tu.

Cosa darei per una notte senza sogni…

Per una notte senza sogni …

Per una notte senza te …

Per una notte senza sogni …

Fanculo.

Ortiz

Annunci

4 Risposte to “NOTTE SENZA SOGNI”

  1. Anna said

    una delle più vere e sentite, secondo me.
    bravo.

  2. Karen said

    «piove sopra le mie lacrime» e cosa bisognerebbe aggiungere?
    grande… mi insegni a scrivere? 🙂
    continua così ortiz..

  3. Nikolàj Stavrogin said

    “Va bè…

    che vuoi che sia,

    come se questa fosse una poesia,

    come se fosse ancora cosa tua la vita mia..gìa.”

    Brandello da fuoriclasse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: